shutterstock_1814961938.jpg

WASHINGTON

LA CAPITALE USA

La città della Casa Bianca, dei parchi e del Pentagono sorge sulla riva sinistra del fiume Potomac. Venne appositamente fondata alla fine del XVIII secolo per ospitare il potere politico e per esaltare le funzioni istituzionali della repubblica federale appena nata.

Al confine tra Virginia e Maryland, sulla riva sinistra del fiume Potomac, presso la confluenza dell’Anacostia, Washington venne fondata nel 1790 per decisione del Congresso degli Stati Uniti. La scelta del sito fu di natura politica. Occorreva individuare un luogo che non sfavorisse alcuna delle città già esistenti e non turbasse il difficile equilibrio tra gli Stati del Nord e quelli del Sud. Fu George Washington, primo presidente degli Stati Uniti, da cui la città prese nome, a scegliere una posizione intermedia e a contattare l’architetto francese Pierre Charles L’Enfant (1754-1825), che aveva combattuto per l’indipendenza americana, affidandogli il compito di progettare la nuova capitale. La pianta della città da lui disegnata fu modificata da Thomas Jefferson (terzo presidente USA). Nel 1800 erano pronte le sedi della presidenza (Casa Bianca) e del Parlamento (Campidoglio), realizzate in stile neoclassico. Poi, mano mano che anche gli altri edifici furono ultimati, vi si trasferirono le varie amministrazioni. Sulla Capitol Hill, l’edificio imponente e solenne del Campidoglio, cuore della democrazia americana, luogo in cui i presidenti giurano sulla Bibbia dai tempi di Washington, fu completato a metà Ottocento con la cupola e la statua della libertà alla sua sommità. 

washignton.png

Il piano di urbanizzazione su cui è cresciuta Washington risulta organizzato sovrapponendo diverse tipologie: alla rete viaria a scacchiera, tipica di alcune antiche città americane, si è aggiunto un sistema a stella, ispirato alle città barocche europee, attraversato da grandi arterie diagonali che collegano le principali piazze ottenendo un effetto scenografico. Sin dalle origini si decise che le piazze fossero in numero di 15, come i primi Stati dell’Unione. Nuovi monumenti, parchi, ponti e la stazione ferroviaria, la Union Station, sorsero in posizione decentrata rispetto all’asse principale, The Mall (o più precisamente il National Mall), e conferirono alla città la magnificenza degna della capitale di uno Stato che cresceva raggiungendo grandi dimensioni. Oggi entro i confini amministrativi che coincidono con quelli del Distretto di Columbia, vivono oltre 5 milioni di abitanti (con una componente maggioritaria, circa il 55 per cento, di afro americani), che traggono reddito soprattutto dalle attività terziare collegate all’amministrazione centrale degli Stati Uniti. 

Esperienze da vivere

shutterstock_1904798686.jpg
shutterstock_159687140.jpg
shutterstock_237182341.jpg
shutterstock_527729869.jpg

ESPLORA

IL TUO ITINERARIO

Torna su

white star libri
National Geographic Kids
nat geo kids.png
white star kids